Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Messaggio

 

Messaggio

SALUTO DEL CONSOLE GENERALE  ALLA FESTA NAZIONALE, CURITIBA 15.06.2018

Signor Presidente della Società Garibaldi, Signor Sindaco, Signor Segretario di Cultura del Paranà, signori parlamentari, gentili autorità presenti, cari connazionali.

E’ con vivo piacere che vi do il benvenuto alla 72.esima Festa della Repubblica Italiana. Mi piace in questa occasione parlare nella nostra bella lingua italiana, non perché la lingua portoghese sia meno bella di quella italiana, ma perché ritengo l’identità linguistica uno dei tratti fondanti della identità italiana.

Fin dal mio insediamento, circa un anno fa, ho profuso ogni possibile sforzo perché il Consolato Generale non venisse visto come una stamperia di documenti (il che sarebbe ingiustamente riduttivo) ma anche e soprattutto come un’antenna di promozione del Sistema Italia.

Quale tipo di promozione? Promozione commerciale, attraverso il sostegno all’intercambio fra i nostri due Paesi, anche attraverso la Camera di Commercio italiana qui a Curitiba, che ringrazio per la preziosa collaborazione con questo Consolato Generale.

Ma direi anche e soprattutto promozione culturale. Accennavo prima alla promozione della lingua italiana. Ringrazio vivamente i Sindaci del Paranà e di Santa Catarina che hanno voluto accogliere il mio progetto di introduzione e/o reintroduzione della lingua italiana nel curriculum delle scuole elementari pubbliche comunali. Ringrazio, a tal riguardo, il CCI-PR/SC, la lettrice Santoro e il Dirigente Scolastico Bellon per il sostegno che mi sta dando in questo progetto.

Venendo alla promozione culturale più in generale, abbiamo appena concluso la nostra settimana culturale “Mia cara Curitiba e Mia cara Floripa”, che è ripartita, dopo un paio di anni di assenza, con due eventi anche a Florianopolis, per rendere fruibile a tutti, gratuitamente, la nostra bella cultura italiana, che tutto il mondo ammira, in tutte le sue forme (opera, musica da camera, teatro di prosa, danza, cinema, fotografia ecc.). Ringrazio in tal senso il Sindaco Greca e il Segretario Fiani (entrambi di origine italiana) per la partnership preziosa che ancora una volta hanno voluto confermare con il nostro Consolato Generale.

In una circoscrizione così estesa come la nostra (90.000 iscritti in AIRE; circa 5.000.0000 di oriundi, un’estensione territoriale pari a quella dell’Italia) permettetemi infine di indirizzare il mio più sentito ringraziamento al personale dell’Ufficio e alla mia Vicaria Maria Salamandra, al Presidente del COMITES Walter Petruzziello, alla rete onoraria tutta e all’Ambasciata d’Italia in Brasilia, nella persona dell’Ambasciatore Antonio Bernardini e del Consigliere Sociale Giuseppe Patanè, per il loro prezioso ruolo di cinghia di trasmissione fra la collettività e l’Istituzione consolare.

Grazie a tutti per essere qui venuti a testimoniare il proprio amore per l’Italia.

Raffaele Festa

Console Generale


12