Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Stato Civile

 

Stato Civile

Stato Civile - Informazioni dal sito del Ministero degli Affari Esteri


E-mail: curitiba.anagrafe@esteri.it

SI PREGA DI CONTROLLARE IL SITO WEB PRIMA DI TRASMETTERE MESSAGGI VIA EMAIL CONTENENTI RICHIESTE DI CHIARIMENTI O DOMANDE.

LE E-MAIL CONTENENTI DOMANDE LA CUI RISPOSTA È GIÀ INDICATA NEL SITO NON SARANNO PROCESSATE.

I cittadini italiani sono tenuti per legge a dichiarare tutte le variazioni di stato civile che si verificano durante la loro permanenza all'estero. Per chi risiede in questa circoscrizione Consolare è fatto quindi obbligo di consegnare a questo Consolato Generale i relativi atti o certificati (nascita, matrimonio, divorzio, morte) per la registrazione in Italia e consentire l'emissione di altri documenti.

Dopo aver perfezionato la propria situazione anagrafica attraverso il Portale istituzionale "FAST IT" (vedi sezione Visualizza scheda anagrafica), i cittadini italiani sono tenuti per legge a dichiarare tutte le variazioni di stato civile che si verificano durante la loro permanenza all'estero.

Per chi risiede in questa circoscrizione Consolare è fatto quindi obbligo di recapitare - via posta ordinaria - a questo Consolato Generale i relativi atti o certificati (nascita, matrimonio, divorzio, morte) per la registrazione in Italia e consentire l'emissione di altri documenti.

Tutti gli atti di stato civile (muniti di Apostille e di traduzione giurata in lingua italiana, anch'essa con Apostille) devono essere inviati via posta ordinaria, raccomandata o corriere (a scelta del richiedente). Sulla busta dovrà figurare la destinazione:

C.A. STATO CIVILE - Consolato Generale d’Italia a Curitiba - Rua Marechal Deodoro, 630 cj. 2101 CEP 80010-010 – CURITIBA (PR)

AVVISO IMPORTANTE:

Si informa che è entrata in vigore per il Brasile la Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 sull’abolizione della legalizzazione degli atti pubblici stranieri. Pertanto gli atti di Stato Civile da presentare a questo Consolato Generale e le relative traduzioni dovranno essere muniti di Apostille.

L’Apostille è un'annotazione con cui i Cartórios de Registro Civil abilitati attestano la validità dell’atto pubblico e viene apposta da parte degli uffici di stato civile (Cartórios) indicati sul sito http://www.cnj.jus.br/haia.

L’elenco dei traduttori giurati del Paranà e di Santa Catarina è predisposto dalla Giunta Commerciale, Industriale e dei Servizi dello Stato del Paranà e di Santa Catarina consultabile alla pagina dei traduttori presente su questo sito.

NON È ACCETTATA LA CONSEGNA DEGLI ATTI PRESSO LO SPORTELLO.

Si prega, nell’invio degli atti, di allegare la Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione (Mod. 1) debitamente compilata e firmata dal cittadino italiano, accompagnato da fotocopia semplice del documento d'identità (passaporto italiano, carta d'identità o, in alternativa, un documento d'identità straniero con foto recente e firma) e da idonea prova d’indirizzo.

ATTENZIONE: informiamo che le richieste di trascrizione di atti vengono trasmesse al Comune AIRE in base ai tempi tecnici di lavorazione del competente Settore di Stato Civile del Consolato e seguono un ordine cronologico di arrivo.

Si invita pertanto a NON richiedere informazioni sullo stato della trascrizione della documentazione e/o effettuare solleciti prima di 6 mesi dall'invio degli atti.

Una volta trasmessa via posta la documentazione di Stato Civile, si prega di attendere il termine legale di 180 giorni, dopo il quale l'interessato potrà verificare l'avvenuto aggiornamento, visualizzando la propria scheda personale direttamente sul portale FAST IT.

Per i cittadini iscritti nell'Anagrafe Consolare, il compito dell'Ufficio Consolare è quello di aggiornare la propria banca dati e di inviare la documentazione al Comune d'iscrizione AIRE italiano il quale provvederà a trascrivere gli atti nei suoi registri di stato civile.

Nelle more dell'avvenuta trasmissione degli atti, si ricorda che - in base alla legge vigente - alcuni servizi fondamentali NON potranno essere forniti all’interessato, né sul territorio nazionale, né presso il Consolato Generale.

ATTENZIONE: dal 29 luglio 2016, con l’entrata in vigore del Decreto attuativo della legge sulle unioni civili, è obbligo dei cittadini italiani residenti all’estero trasmettere all’ufficio consolare di riferimento gli atti di matrimonio contratti all’estero con persona dello stesso sesso. A tal fine, si prega di seguire le istruzioni contenute nel link “Matrimonio”.

I documenti saranno trascritti, secondo la legge italiana, nel Registro provvisorio delle Unioni Civili di ogni Comune. Nei documenti e negli atti in cui è prevista l’indicazione dello stato civile, su richiesta degli interessati, verrà utilizzata la formula di “unito o unita civilmente” (art.7, comma 2, DPCM 144/2016).

I certificati originali di stato civile (inclusi i processi di divorzio) NON vengono restituiti. Il Settore Stato Civile assiste inoltre i cittadini residenti nella circoscrizione e iscritti all'AIRE in merito a:

• Pubblicazioni per Matrimonio In Italia

• Cambiamento del nome o del cognome

• Ricezione e trasmissione al competente Tribunale dei Minori delle sentenze di adozione di minori stranieri da parte di cittadini italiani regolarmente iscritti all’AIRE

VARIAZIONI DI STATO CIVILE
(Cliccare sulla voce desiderata)

NASCITA

MATRIMONIO

MORTE

SEPARAZIONE / DIVORZIO / ADOZIONE

 

__________________________ *** __________________________

 

CERTIFICATI - INFORMAZIONI GENERALI

Ai sensi della legge n. 183/2011, le Pubbliche Amministrazioni (P.A.) non possono richiedere né ai privati cittadini né ad altre P.A. atti o certificati anagrafici e NON possono comunque essere più prodotti certificati agli organi della P.A. o ai privati gestori di servizi pubblici.

Nei rapporti con tali Organi i certificati sono SEMPRE sostituiti dalle "Dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell'atto di  notorietà" (vedi la nota informativa al seguente link: CHE COS'È L'AUTOCERTIFICAZIONE).

I certificati rilasciati dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono validi ed utilizzabili solo nei rapporti tra i privati e, in questo caso, il Consolato potrà rilasciarli, specificando sul documento che non sono validi per la Pubblica Amministrazione.

Per i certificati da far valere all'estero, il Consolato potrà rilasciarli in italiano o in portoghese con la dicitura “VALIDO PER L'ESTERO”.

Fanno eccezione i certificati contestuali, da rilasciarsi nell’ambito di pubblicazioni matrimoniali da effettuarsi in Consolato o in Italia.

Si ricorda di rivolgersi comunque DIRETTAMENTE AL PROPRIO COMUNE e NON a questo Consolato Generale per richiedere i seguenti certificati:

• certificato/atto di nascita
• certificato/atto di matrimonio

NOTA BENE: Presso il sito delle Autocertificazioni elaborato dai Comuni italiani è possibile stampare direttamente vari tipi di certificati, compilabili on-line e validi ai sensi della legislazione italiana: http://www.comuni.it/autocertificazione/certificati/certificazioni.htm


34